La pianta del caffe’ è un piccolo arbusto originario dellEtiopia appartenente alla famiglia delle Ribiacee e viene coltivato per la produzione della nota bevanda. Dai semi non tostati si ottengono polveri ed estratti secchi utilizzati in fitoterapia come antiossidanti e come coadiuvanti per la riduzione del peso corporeo nell’ambito di regimi alimentari ipocalorici controllati.

PERCHE’ FUNZIONA ?

Durante il 245° National Meeting & Exposition of the American Chemical Society             (  ACS ) ( New Orleans – Marzo 2013 ) sono stati presentati i risultati di uno studio condotto sugli effetti dell’estratto di Caffe’ verde sul controllo della glicemia e del peso corporeo. La ricerca ha individuato in questa preziosa pianta un’alta concentrazione di sostanze dall’elevato potere antiossidante , in particolare tra i polifenoli spicca l’acido clorogenico a cui sono attribuite le speciali proprieta’ tonificanti e di sostegno metabolico.

 

L’attivita’ antiossidante viene esplicata dall’acido clorogenico tramite l’inibizione della formazione dei radicali liberi e la riduzione dalle reazioni ossidative.

L’attivita’ dimagrante è dovuta principalmente a tre meccanismi :

1 – l’inibizione da parte dell’acido clorogenico della glucosio-6-fosfatasi , l’enzima epatico che converte il glicogeno in glucosio , a cui consegue una riduzione della glicemia.

2 – la riduzione dell’assorbimento di glucosio a livello intestinale operata dall’acido clorogenico attraverso reazioni con la mucosa intestinale stessa.

3 – l’azione ipolitica espletata dalle metil-xantine responsabili della mobilitazione dei lipidi dagli adipociti.

Gli estratti di caffè verde sono pertanto dei potenti antiossidanti, utili per contrastare lo stress ossidativo e l’invecchiamento, a cui si aggiunge la capacità di controllo degli zuccheri utile in stati pre-diabetici e nel calo ponderale.

Il Caffè Verde è ritenuto una pianta sicura. Gli studi farmacologici e clinici disponibili non riportano tossicità, nè effetti collaterali significativi e non sono note controindicazioni particolari, eccetto per l’ipersensibilità individuale.

Non usare in gravidanza ed allattamento.

Il caffè verde si prepara e si consuma come normale caffè solubile, ma anche sottoforma di tavolette, estratti e capsule. E’ possibile anche acquistarlo sottoforma di semi verdi crudi non tostati di qualità arabica che vanno consumati nel modo seguente:
•    pestare in un mortaio i semi verdi in modo da ridurli in polvere
•    immergere la polvere ottenuta in acqua bollente (80°- 90°)
•    Lasciare in infusione per qualche minuto
•    Filtrare la bevanda e versarla in una tazza di ceramica

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here