Una pianta che viene adoperata, da secoli, per aumentare il livello energetico dell’organismo. Molti atleti ne assumono un certo dosaggio (all’interno di specifici integratori), anche quotidianamente e i risultati sono piuttosto apprezzabili! Mi permetto di condividere queste informazioni, preziose e interessanti, anche solo “fonte di conoscenza”!.

Tribulus terrestris (noto anche come tribolo comunecaciarello evite puntura) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zygofillacee; ha steli ramificati la cui altezza può toccare il metro; ha piccole foglie e fiori con i petali gialli.

Originario di India e Africa, il Tribulus è molto diffuso anche in Europa e in Australia, in particolar modo nelle zone più calde. Nell’America del Nord questa pianta viene considerata un’erba infestante e come tale rimossa. Nel nostro Paese è presente in tutto il territorio; tipicamente la si trovava negli ambienti sassosi costieri, ma più recentemente ha mostrato una tendenza a diffondersi seguendo le linee ferroviarie.

Il tribulus terrestris è una pianta nota anche con il nome di vite puntura, questa pianta da centinaia di anni ha trovato un largo impiego dapprima nella medicina cinese e successivamente in quella indiana, bulgara, dove viene da sempre suggerita per ridurre il gonfiore addominale e per curare l’impotenza

Divenne famoso nella metà degli anni novanta nel Nord America, dopo che gli atleti olimpionici dell’est europeo confessarono di averla utilizzata per migliore le loro prestazioni atletiche, di base i composti attivi del tribulus terrestris si chiamano saponine steroidee e si trovano principalmente nelle sue parti aeree mentre i glicosidi furistanol e lo sprirostanol (due delle suddette composizioni), pare siano legati alla produzione endogena del testosterone, diidrosterone, dell’ormone luteinizzante (LH) e del deidroepiandrosterone (DHEA).

La pianta di tribulus terrestris è usata per curare l’infertilità, l’erezione, per fronteggiare i cali del desiderio sessuale. Negli ultimi dieci anni è stata usata per migliorare le prestazioni sportive. Degli studi effettuati in Bulgaria, in Russia hanno indicato che la suddetta pianta incrementa i livelli di testosterone, dell’estrogeno, del DHEA (ormone naturale sintetizzato dalle ghiandole surrenali). Tuttavia la progettazione delle suddette ricerche è stata messa in discussione per via di altre dimostrazioni scientifiche che hanno presentato risultati opposti.

Recenti analisi hanno rivelato che 4 settimane di uso di integratori tribulusnon hanno determinato l’aumento del livello dei citati ormoni nei soggetti che li hanno provati, rispetto alle persone che invece non li hanno presi.

CONTRO LE DISFUNZIONI ERETTILI:

Studi preliminari su animali hanno rivelato che la vite puntura stimola l’accoppiamento sessuale ed aumenta la pressione intracavernosa (per via di un incremento del livello del testosterone). Purtroppo non sono state svolte delle analisi ben strutturate che possono confermare il suddetto risultato negli esseri umani.

Il Tribulus può migliorare le prestazioni atletiche e la massa muscolare.

Ricapitolando, possiamo dire che la pianta del TRIBULUS è INDICATA PER:

  • per le infezioni alimentari (o di liquidi) causate da alcuni ceppi dell’ Escherichia coli (batterio gramnegativo che scatena malattie, soprattutto intestinali)
  • i disturbi renali
  • per combattere le infiammazioni del tratto urinario (l’efficacia è stata dimostrata da uno studio iracheno)
  • per controllare la pressione sanguigna
  • fronteggiare le infezioni da funghi (i principi attivi presentano proprietà antifungine).

Gli estratti della tribulus prendono in considerazione le foglie, le radici, i frutti della pianta.

Si pensa inoltre che il supplemento sia indicato per trattare alcune malattie veneree e come ad esempio la gonorrea (infezione batterica provocata dal Neisseria gonorrhoeae), la psoriasi (cronica infiammazione della cute).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here