Il pilates è un tipo di ginnastica molto utile per migliorare la forma fisica e il benessere psicofisico. Serve anche per combattere la cellulite, il mal di schiena e la cervicale pensato per favorire l’elasticità delle articolazioni, la fluidità dei movimenti e l’allungamento dei muscoli: si usa la mente per controllare i muscoli.La definizione del fitness di Joseph Pilates , creatore di questa efficacissima ginnastica,era: “ La realizzazione ed il mantenimento di un corpo sviluppato uniformemente con una armonia mentale in grado di svolgere quotidianamente i molti e vari compiti con naturalezza, facilità e con piacere.”                                                            Joseph Hubertus Pilates nasce in una paesino vicino a Düsseldorf in Germania nel 1880.
E’ un bambino gracile, nato rachitico, asmatico e tormentato dai reumatismi. Deve dedicarsi con assiduità allo sport per migliorare la propria condizione fisica praticando perfino immersioni subacquee. Attraverso una serie di esercizi pensati come soluzione ai suoi problemi fisici, fu in grado di sviluppare non solo un fisico sano, ma anche forte e modellato, tanto che, fece da modello per disegni di anatomia.
Storia del Pilates
Nel 1912 si trasferì in Inghilterra e frequentò dei corsi per divenire ispettore a Scotland Yard.
Ma, all’iniziò della guerra, a causa della sua nazionalità, fu internato a Lancashire e poi nell’Isola di Man. Si offre volontario negli ospedali militari e, di fronte a pazienti immobilizzati nei lettini, menomati dalle battaglie, debilitati dalle malattie, fa ricorso all’esperienza maturata su di sé per sviluppare esercizi specifici per la riabilitazione e che possano rappresentare un sollievo. Affinando le tecniche Joseph matura così le basi del suo sistema progettando e realizzando nuovi attrezzi, modificando i letti dell’infermeria per permettere anche ai soldati feriti di esercitarsi.
Torna in Germania nei primi anni Venti dove continua ad ideare attrezzature per la rieducazione, di cui alcune sono ancora in uso tutt’oggi. Al di là del suo impegno creativo, la sua professione lo porta ad Amburgo dove lavora per la polizia locale come addestratore fisico delle reclute e del corpo di polizia.
In questo periodo conosce Rudolph von Laban, ideatore della Labanotation, il quale incorporò parte del lavoro di Pilates nell’impostazione del proprio insegnamento.
In seguito, altri importanti personaggi della danza assorbirono il metodo Pilates come riferimento per il loro allenamento e per ottenere il massimo nelle performance.

Il metodo Pilates fa il suo ingresso nel mondo della danza e Joseph sviluppa il metodo verso l’acquisizione della leggerezza, dell’eleganza e grazia nei movimenti, annullando la sintomatologia dolorosa, tipica dei ballerini, legata ai problemi di lombalgie e mal di schiena e instaurando un rapporto destinato a durare fino ad oggi; ciò spiega come, a torto e per molto tempo, si è spesso associata la tecnica Pilates esclusivamente al mondo della danza.

Nel 1925 l’insegnamento del metodo Pilates divenne importante per il governo tedesco che lo invitò a seguire personalmente il piano di allenamento del nuovo esercito e Joseph comprese che era tempo di emigrare negli Stati Uniti.
Durante il viaggio conosce una giovane infermiera di nome Clara che divenne sua moglie. Giunto a New York, Pilates apre uno studio e comincia a codificare la sua tecnica; la prima parte di detta tecnica era incentrata esclusivamente sul Mat Work, ovvero una serie di esercizi eseguiti a corpo libero su di un materassino (mat).

Benefici del Pilates

I benefici del pilates sono molti. Gli esercizi non comportano la messa in atto di abilità particolari. Si tratta, in effetti, di compiere dei movimenti regolari, che hanno come principale obiettivo quello di rimodellare il corpo a livello estetico. I vantaggi sono molti per l’intera struttura anatomica.Il metodo comporta un training psichico, perché fa ricorso a delle tecniche apposite di respirazione e concentrazione. Queste ultime sono fondamentali per riuscire a controllare il corpo in modo efficace. Attraverso il pilates si possono imparare i movimenti fluidi e precisi, che vengono effettuati senza scatti bruschi, ma seguendo la motivazione dettata dal controllo del corpo.I vantaggi fisici che apporta questa specialità sportiva sono vari. Innanzitutto bisogna menzionare il rafforzamento dei muscoli degli arti e l ‘apprendimento della respirazione, in quanto gli esercizi vengono eseguiti lentamente, viene inoltre consigliato dagli psicologi alle persone che soffrono di ansia. Il trucco di questa attività sta proprio nel fatto che ci muoviamo quasi senza rendercene conto perché ci muoviamo quasi senza rendercene conto. Inoltre è molto consigliato per muoverci dopo la gravidanza.
Non esiste un unico tipo di Pilates, anzi, negli ultimi anni sono nate diverse varianti, per esempio l’aeropilates (il pilates in aria che permette di eseguire delle vere e proprie acrobazie), il pilates per le donne in gravidanza, il pilates unito allo yoga con l’utilizzo di macchinari che è più lento ma non meno ritmico. Il pilates è scelto da tanti personaggi famosi che lo preferiscono a qualsiasi altra attività ed esibendo dei corpi perfetti ne possiamo proprio essere certi: È tutto merito del Pilates.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here