Il grano saraceno è un seme del gruppo degli pseudo-cereali, cucinato però come qualsiasi altra tipologia comune. Coltivato secoli fa nelle alte pianure del sud-esst della Cina e dell’Himalaya, è stato un alimento fondamentale per gli abitanti di quei luoghi molto prima del riso e di altri cereali.

I chicchi del grano saraceno, infatti, sono ricchi di nutrienti essenziali, come proteine, grassi e minerali. Date queste qualità, di recente stato un rinnovato interesse verso questo supercibo. Di seguito, proponiamo tre ricette per utilizzare la farina di grano saraceno per cucinare tre tipi di biscotti, buoni e nutrienti.

Frollini al grano saracenoHomemade Biscuits

Ingredienti:

  • 150 g di farina di grano saraceno;
  • 100 g di farina bianca di farro;
  • 2 cucchiai di semi di lino;
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere;
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato;
  • 80 g di zucchero integrale di canna;
  • 40 g di olio di semi di girasole;
  • 6 cucchiai di acqua calda;
  • 1 cucchiaio di latte di mandorle dolci.

Frullate i semi di lino con 6 cucchiai di acqua calda, fino a ottenere un composto gelatinoso. Mettete la cremina in una ciotola e unitevi lo zucchero, l’olio, il latte di mandorla e la vaniglia, mescolando bene. Aggiungete le due farine e il cucchiaio di bicarbonato, quindi impastate con le mani. Formate una palla e lasciatela in frigo per 15 minuti circa. Passato questo tempo, stendetela con un matterello a uno spessore di 3 millimetri circa, ritagliate perciò le forme che preferite per i vostri biscotti. Disponeteli su di una teglia rivestita di carta da forno e cuoceteli in forno preriscaldato a 200°C per circa 7 minuti.

SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here